Ebraismo italiano

Ebraismo italiano

L’ebraismo italiano? Ci vorrebbe più cultura e più leadership

L’ebraismo italiano? Ci vorrebbe più cultura e più leadership Nathania Zevi, giornalista e madre di 3 bambini, racconta a Riflessi come destreggiarsi tra carriera e famiglia, in un paese che ha tanta strada ancora da fare verso la parità di genere. E sull’ebraismo italiano dice… Nathania, tu sei una giornalista dal curriculum importante, anche se giovane: premio Agnes under 35,

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Ecco come è nato “Riflessi”

Ecco come è nato “Riflessi” Siamo nati un anno fa, e da maggio siamo on line ogni giorno. Ecco perchè oggi Riflessi è diventato il primo magazine di informazione ebraica a Roma Non l’avessi mai detto! È successo esattamente un anno fa, durante la prima riunione dei candidati della lista Menorah per organizzare la campagna elettorale per il rinnovo del

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Ricordo la caccia all’oro, la fuga, l’attesa per chi non tornò più

Ricordo la caccia all’oro, la fuga, l’attesa per chi non tornò più Lello Anav racconta la guerra e l’occupazione nazifascista, vissuta con gli occhi di un ragazzino di 11 anni. Lello, quanti anni avevi nel 1943? Sono a nato nel luglio del 1932, in quell’ottobre del 1943 avevo dunque 11 anni. Che ti ricordi dell’occupazione nazista? Ricordo perfettamente la vicenda

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

La razzia del 16 ottobre fu realizzata grazie all’aiuto italiano

La razzia del 16 ottobre fu realizzata grazie all’aiuto italiano Michele Sarfatti, storico della persecuzione antiebraica italiana, spiega a Riflessi le responsabilità italiane nella razzia del 16 ottobre 1943 Professor Sarfatti, come era la situazione degli ebrei italiani in quell’ottobre del 1943? La situazione era determinata dal fatto che tra l’8 settembre e la metà di ottobre – cioè poco

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

La cultura ebraica a Vittorio Veneto

La cultura ebraica a Vittorio Veneto La Giornata europea della cultura ebraica si chiude con un resoconto su uno spettacolo tenuto sulle prealpi. In una cornice splendida, nel cuore delle Prealpi del Veneto orientale si è svolta l’anteprima della Giornata Europea della Cultura Ebraica. Con il mio gruppo musicale Progetto DAVKA siamo stati invitati nel “Museo della Battaglia di Vittorio

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Il fascismo è sdoganato, dobbiamo reagire

Il fascismo è sdoganato, dobbiamo reagire Alberto Di Consiglio ricorda gli assalti in Piazza dei missini di Almirante, e ammonisce a non ascoltare oggi le sirene avvelenate della destra, figlie di quel passato Alberto, una storia che oggi molti della nostra comunità non conoscono, o non ricordano, riguarda gli scontri con i camerati del MSI (Movimento sociale italiano). Di che

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Proteggiamo la morbidezza dell’ebraismo italiano

Proteggiamo la morbidezza dell’ebraismo italiano Simonetta Della Seta, nella Giornata europea delle cultura ebraica,  spiega a Riflessi perchè è importante per gli ebrei italiani dialogare, e tornare a farlo con l’ebraismo europeo Simonetta, ci parliamo al telefono con il Mediterraneo a dividerci. Il tuo trasferimento in Israele è definitivo? Per noi in realtà è un ritorno. Abbiamo vissuto in Israele

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

L’ultimo erede

L’ultimo erede Con la scomparsa di Antonio De Benedetti ci lascia l’ultimo interprete, forse, di una lunga tradizione letteraria ebraico-italiana. Nato in una famiglia della borghesia intellettuale ebraica piemontese, fucina di grandi figure di riferimento della letteratura italiana del Novecento, cresciuto nell’ambiente coltissimo e raffinato di suo padre Giacomo, a cui si deve l’analisi approfondita e dettagliata dell’opera di Marcel

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Dio Vittorio l’Italia Invocando

Dio Vittorio l’Italia Invocando Quale fu il contributo degli ebrei italiani all’unità nazionale? In questo saggio, Celeste Pavoncello Piperno (assieme a Giovanna Gregna) ricostruisce la storia di alcuni di loro La proclamazione di Roma Capitale è un lungo processo che ha inizio con il Risorgimento e le sue guerre. Dal 1848 gli ebrei partecipano con contributi di idee, come stampatori

Leggi Altro »
9 ottobre 1982: una ferita italiana

In Italia pensavo di essere al sicuro

In Italia pensavo di essere al sicuro Nessim Hazan, uno dei feriti più gravi nell’attentato alla Sinagoga del 9 ottobre 1982, racconta a Riflessi la sua esperienza.     Nessim, ti ricordi il clima di quei giorni, precedenti all’attentato? Certo che me lo ricordo. Quel giorno, appena arrivai al Tempio notai l’assenza delle guardie e mi preoccupai perché c’erano sempre

Leggi Altro »

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter