Pagine scelte

In primo piano

Quanto è ancora attuale l’ideologia del male oggi?

Quanto è ancora attuale l’ideologia del male oggi? Un libro di recente pubblicato analizza la vita del fondatore del nazismo “Hitler aveva una capacità quasi medianica di comprendere le più profonde aspirazioni del popolo tedesco”. A quasi ottant’anni dalla sua morte nel bunker della Cancelleria a Berlino ha ancora senso interrogarci sulla sua eredità e sulla modernità della sua leadership?

Leggi Altro »
Colonna di civili ebrei deportati in Transnistria scortati da soldati rumeni.
antisemitismo

ODESSA. Splendore e tragedia di una città di sogno, di Charles King

Rivedremo Odessa? La città melting pot del mar Caspio, per secoli importante centro ebraico, è sempre più di mira della guerra di Putin. In questo libro, impariamo a scoprire “la città di sogno” Le città possono rappresentare il massimo livello di patria. E’ il messaggio e l’aria che si respira rileggendo in questo giorni di guerra spaventosa in Europa dove

Leggi Altro »
Balson TI cercherò ovunque tu sia
In primo piano

Ti cercherò ovunque tu sia, il nuovo libro di Ronald H. Balson

Roland H. Balson torna sul tema della Shoah, dopo il successo internazionale e 500.000 copie vendute di “Volevo solo averti accanto”, Premio Selezione Bancarella 2014. “Ti cercherò ovunque tu sia” è un romanzo forte e attuale, che parla di tragedie e tradimenti, di giustizia ed espiazione, ambientato nella cupa atmosfera della Polonia del 1939 e negli Stati Uniti nel culmine

Leggi Altro »
In primo piano

Lettere dal passato

Lettere dal passato Edmund De Waal torna con un libro che ricostruisce la storia della famiglia Camondo, una delle più importanti famiglie ebraiche parigine, spazzata via dalla guerra Per chi, come me, ha tanto amato gli Ephrussi passeggiare sui viali di Parigi immaginandoli accanto a Proust o a Vienna, nei ring più eleganti della mitteleuropa a discutere di arte e

Leggi Altro »
In primo piano

Topografia della Memoria

Topografia della Memoria Martin Pollack è un autore che da anni riflette sulla necessità di conservare la memoria. A cominciare dai luoghi che la custodiscono   La memoria come dovere e testimonianza. La memoria come dolore necessario a dissolvere i fantasmi del passato. La memoria come legame indissolubile con la propria storia e identità. E ancora, la memoria come ricerca

Leggi Altro »
In primo piano

4 donne per un secolo nuovo

4 donne per un secolo nuovo Hannah Arendt, Simone De Beauvoir, Any Rand e Simone Weil sono quattro donne (di cui 3 ebree) che hanno lasciato idee capaci di incidere a fondo nel nostro mondo, come spiega ora un libro: “Le visionarie” Non sarebbero state ricordate come quattro amiche al Bar, per dirla come Gino Paoli né come quattro moschettiere

Leggi Altro »
In primo piano

“Per lei volano gli eroi”, il capolavoro di Amir Gutfreund

“Per lei volano gli eroi”, il capolavoro di Amir Gutfreund Si può comprendere Israele per mezzo di un libro e di una serie Tv? Lo scrittore Amir Gutfreund certo ha dato un contributo importante. Nel capolavoro di Amir Gutfreund “Per lei volano gli eroi” non ci sono i grattacieli di Tel Aviv  e nemmeno le barbe degli haredim di Gerusalemme

Leggi Altro »
Ebrei russi Birobidzhan
In primo piano

Dove gli ebrei non ci sono di Masha Gessen

“Dove gli ebrei non ci sono”, di Masha Gessen, è una storia triste e assurda accaduta agli inizi negli anni Trenta. “La peggiore buona idea mai concepita”, il folle tentativo, su idee già abbozzate nel finire del decennio precedente in Unione Sovietica, di costruire uno stato ebraico, all’interno del mondo comunista. Una risposta del regime che forse vuole esaudire alcune

Leggi Altro »
A. B. Yeoshua
In primo piano

La figlia unica, di Abraham Yeoshua

“La figlia unica”, recentemente pubblicato da Einaudi, è l’ultimo lavoro di Abraham Yehoshua, un grande della letteratura mondiale. Bisogna arrivare all’epilogo di questo breve libro di Abraham Yehoshua, non un capolavoro ma un condensato di spunti critici e di riflessione, un testamento dello scrittore israeliano ultraottantenne giunto ormai alla consapevolezza che molte domande rimarranno senza risposta, molti conflitti senza soluzione

Leggi Altro »
Cristal Night
antisemitismo

Notte dei Cristalli. Perché i tedeschi, perché gli ebrei?

In ricordo della Notte dei Cristalli (tra il 9 e il 10 novembre 1938). Perché i tedeschi, perché gli ebrei? La domanda di sempre, la questione che tutti tentano e cercano di analizzare è il titolo ed il cuore del libro di Götz Aly. Götz Aly, storico e giornalista tedesco, nato ad Heidelberg nel 1947 e professore all’università di Francoforte.

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

17 Ottobre 2021

Iscriviti alla newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*