comunità ebraica di Roma

Piazza Roma
CER

Quartiere ebraico o ghetto?

Quartiere ebraico o ghetto? Pochi giorni fa una lettera aperta ha messo in discussione l’appellativo di “Ghetto” utilizzata per indicare il cuore dell’ebraismo romano, proponendo l’espressione “quartiere ebraico”. Eppure, c’è chi non è d’accordo con questa lettura Ormai da parecchi anni assistiamo all’insorgere di nuove terminologie allo scopo di perseguire il fine del “politicamente corretto”. Questa moda ha evidentemente colpito

Leggi Altro »
In primo piano

Scrivo del mondo ebraico con le migliori intenzioni

Scrivo del mondo ebraico con le migliori intenzioni Alessandro Piperno, intellettuale, scrittore, direttore della collana dei “Meridiani”, dialoga con Riflessi su identità, comunità, scritture e letteratura Alessandro Piperno, i suoi lettori la conoscono come scrittore poliedrico e di successo (vincitore del premio Strega nel 2012 con Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi), letterato raffinato – una delle sue passioni accademiche

Leggi Altro »
Banca Fucino
Ebraismo italiano

Una nuova partnership per la fondazione Museo della Shoah

Una nuova partnership per la fondazione Museo della Shoah La Fondazione Museo della Shoah, che vede tra i suoi soci fondatori l’Associazione figli della Shoah, la Comunità Ebraica di Roma, la Regione Lazio, Roma Capitale e l’UCEI, dal mese scorso ha un nuovo partner importante: la Banca del Fucino che ne è diventata Partecipante sostenitore. Capogruppo del Gruppo Bancario Igea

Leggi Altro »
CER

Un Bilancio ancora troppo pallido per le sfide che ci attendono

Un Bilancio ancora troppo pallido per le sfide che ci attendono Il Consiglio della Cer si è riunito in via d’urgenza per approvare il consuntivo 2021. A fronte di un sostanziale pareggio, troppe sono però le incognite e i punti deboli dei conti presentati dalla giunta Ancora una volta si è persa un’occasione per provare a lavorare insieme. I conti

Leggi Altro »
CER

Qual è lo stato di salute dei nostri enti?

Qual è lo stato di salute dei nostri enti? Stasera il consiglio della Cer si riunisce, dopo quasi due mesi. Lo scorso 9 marzo sono stati ascoltati i responsabili degli Asili, dell’ospedale e della casa di riposo. Ne è emersa una situazione con qualche luce e alcune ombre Lo scorso 9 marzo il Consiglio della Comunità Ebraica di Roma si

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Da Pisa al Parlamento italiano, una vita nelle istituzioni

Da Pisa al Parlamento italiano, una vita nelle istituzioni Valerio Di Porto per trent’anni ha servito le istituzioni parlamentari. Nato e cresciuto in una piccola comunità, racconta a Riflessi della politica italiana, ma anche della sua identità ebraica, costruita dentro una famiglia aperta all’accoglienza Valerio, comincerei a parlare di te…iniziando dalla tua famiglia Volentieri. Allora, partirei dai miei genitori. Mio

Leggi Altro »
Elezioni Ucei

Ucei: si vota o non si vota?

Un silenzio assordante intorno alle elezioni Ucei: si vota o non si vota? Perché tanto silenzio sulle elezioni Ucei? Domenica 17 ottobre 2021 gli elettori della Comunità Ebraica di Roma voteranno per l’elezione del nuovo Consiglio dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Il Regolamento elettorale all’art. 7 prescrive: “Almeno 30 giorni prima di quello fissato per le elezioni ciascuna Comunità trasmette

Leggi Altro »
9 ottobre 1982: una ferita italiana

Non smetteremo di ricordare, non smetteremo di raccontare

Non smetteremo di ricordare, non smetteremo di raccontare Con la testimonianza di Daniela Gaj, si conclude oggi il reportage di Riflessi sull’attentato del 9 ottobre 1982. Arrivati alla fine, vogliamo brevemente spiegare cosa ci ha mosso a realizzare questo contributo alla storia della nostra comunità. Innanzitutto, siamo convinti che quanto accaduto sia da iscrivere ben dentro la storia di questo

Leggi Altro »
9 ottobre 1982: una ferita italiana

Vi racconto il mio Stefano

Vi racconto il mio Stefano Daniela Gaj racconta a Riflessi suo figlio Stefano, e come sono trascorsi questi 39 anni Signora Daniela, mi racconta la sua famiglia prima di quella mattina? Eravamo una famiglia normale, come tante altre: una moglie, un marito, e due figli; due bambini di 2 e 4 anni. Io ero una mamma felice, fanatica dei miei

Leggi Altro »
9 ottobre 1982: una ferita italiana

Non dovete dimenticarci

Non dovete dimenticarci Gadiel Taché aveva 4 anni quando venne ferito nell’attentato. A Riflessi racconta come è cambiata la sua  vita da allora Gadi, quanti anni avevi nel 1982? Avevo 4 anni. Dunque eri solo un bambino di pochi anni. Ricordi qualcosa della tua famiglia di allora? No, non ho ricordi particolari. Neanche di Stefano. Posso dirti però che eravamo

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

17 Ottobre 2021

Iscriviti alla newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*