I silenzi dell’avvocato che parlava (troppo) alla radio

Enrico Michetti, dopo avere concordato la sua intervista con Riflessi, alla fine si è sottratto alle nostre domande. Ecco quello che gli avremmo voluto chiedere

Avvocato Michetti, nella redazione di Riflessi, composta tutta da ebrei romani, non c’è nessuno che è proprietario di una banca o che fa parte di una lobby: secondo lei siamo degli ebrei atipici?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Lei ha dichiarato, quando non era ancora candidato a Sindaco di Roma che “agli ebrei è stata riservata maggiore pietà perché erano proprietari di banche”. Successivamente ha chiesto scusa per queste dichiarazioni. Eppure, la frase resta, intrisa di pregiudizi antisemiti. Secondo lei Roma merita un sindaco con questi pregiudizi, o con questa scarsa conoscenza della realtà?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

A Roma c’è anche una forte componente neofascista. Che giudizio dà delle violenze dello scorso sabato avvenute in città, molte delle quali animate da gruppi neofascisti? Secondo Lei i gruppi di Casapound e di Forza Nuova devono essere sciolti?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Fanpage ha realizzato un’inchiesta che mostra una forte infiltrazione di persone legate alla destra radicale nella Lega e in Fratelli d’Italia, partiti che la sostengono. Secondo lei anche a Roma ci sono queste infiltrazioni?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Veniamo alla nostra città. A detta di molti osservatori negli ultimi 10 anni Roma ha subito una profonda e costante malamministrazione, che ne ha abbassato il ranking sotto vari indicatori: Lei è uno stimato professionista, perché ha accettato la candidatura?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Il 17 ottobre Lei viene eletto sindaco di Roma. Che programma avvierà nei primi 100 giorni?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

E nell’arco del suo intero mandato? Quali sono le 3 cose per cui vorrebbe essere ricordato dai romani?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Roma ha da sempre una vocazione turistica: che progetti ha per migliorare l’offerta culturale e il lavoro degli addetti al settore?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Un altro tema scottante: i cosiddetti urtisti. Allontanati già dalla giunta Marino, con la Raggi sono stati definitivamente estromessi dai luoghi turistici più visibili, senza valide alternative; anche gli ambulanti e i turnisti sono in grave difficoltà. Ha un piano per consentire a decine di famiglie di continuare a vivere degnamente del loro lavoro?

il mausoleo a Rodolfo Graziani è stato voluto dagli attuali vertici di Fratelli d’Italia

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Parliamo della tutela della memoria. Fratelli d’Italia vorrebbe estendere il reato di negazionismo, nato per tutelare la memoria della Shoah, alle Foibe, equiparandole in qualche modo. Anche Lei ritiene che le due tragedie siano assimilabili?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Da Sindaco, sarebbe disposto a intitolare una via ad Almirante o al fratello di Mussolini, come la destra vorrebbe fare da altre parti d’Italia?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

la sede della CGIL è stata oggetto di un attacco neofascista sabato 9 ottobre

Con Lei Sindaco l’immobile occupato da Casapound sarà liberato e restituito ai legittimi proprietari? Chiederà i voti anche a loro?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Condivide la definizione di antisemitismo dell’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA)? Se sì, pensa di promuoverne l’approvazione da parte del Consiglio Comunale?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

Milo Mancini, candidato con Michetti

Nella lista di Fratelli d’Italia e della Lega che si sono presentare per il comune e i municipi, molti candidati si erano noti per le loro simpatie fasciste o neonaziste. La cosa la imbarazza?

L’avvocato Michetti non ha voluto rispondere

 

Leggi anche:

intervista a Carlo Calenda

intervista a Virginia Raggi

intervista a Roberto Gualtieri

e ancora:

fascisti al Campidoglio?

dobbiamo combattere il fascismo sdoganato

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter