shoah

Donne del mondo ebraico

La mia passione per la storia al servizio della memoria

La mia passione per la storia al servizio della memoria Liliana Picciotto, Responsabile Ricerca storica del Centro di documentazione ebraica contemporanea (CDEC), da anni lavora alla ricostruzione della memoria dell’ebraismo italiano Liliana, per cominciare questa nostra intervista mi piacerebbe iniziare dalla tua famiglia. Sono nata in Egitto da una famiglia di origine siriana, e questo elemento è stato per me

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Un nuovo Fondo per risarcire i crimini di guerra nazisti

Un nuovo Fondo per risarcire i crimini di guerra nazisti Il decreto legge n. 36 ha stanziato 55 milioni in 5 anni per risarcire le vittime dei crimini di guerra nazisti e i loro eredi. Ma il termine per agire scade il 30 maggio. A chi bisogna rivolgersi? E quali documenti serviranno? Che possibilità si hanno di ottenere il ristoro?

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Nostra madre, una principessa che danza per le calle di Venezia

Nostra madre, una principessa che danza per le calle di Venezia Virginia Gattegno (1924-2022) è stata una delle ultime testimoni della Shoah. A Riflessi viene ricordata dalle figlie, Raffaella e Donatella Raffaella e Donatella, vorrei innanzitutto ringraziarvi molto per questa opportunità, concessa a me e ai lettori, di poter conoscere un po’ di più vostra madre, Virginia Gattegno, scomparsa lo

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Ho scritto un’avvventura vera, per spiegare la Shoah ai miei nipoti

Ho scritto un’avvventura vera, per spiegare la Shoah ai miei nipoti Riccardo Calimani racconta del suo nuovo libro, “Come foglie al vento” (Mondadori, 2022) Riccardo, vorrei parlare del tuo ultimo libro cominciando dalla dedica: ai tuoi nipoti e ai tuoi genitori. Perché scrivere un libro come questo? La spinta è stata questa: vedo che c’è molta memorialistica della Shoah che

Leggi Altro »
Balson TI cercherò ovunque tu sia
In primo piano

Ti cercherò ovunque tu sia, il nuovo libro di Ronald H. Balson

Roland H. Balson torna sul tema della Shoah, dopo il successo internazionale e 500.000 copie vendute di “Volevo solo averti accanto”, Premio Selezione Bancarella 2014. “Ti cercherò ovunque tu sia” è un romanzo forte e attuale, che parla di tragedie e tradimenti, di giustizia ed espiazione, ambientato nella cupa atmosfera della Polonia del 1939 e negli Stati Uniti nel culmine

Leggi Altro »

Così è nato il Centro di cultura ebraica

Così è nato il Centro di cultura ebraica Bice Migliau è stata la prima direttrice del Centro di cultura ebraica, creando una realtà unica in tutta Europa. A Riflessi racconta la sua avventura Cara Bice, vorrei innanzitutto cominciare da te, e dalle tue origini familiari. “Provengo da una antica famiglia di origine provenzale, stabilitasi in Piemonte. Il cognome deriva dal

Leggi Altro »
Guerra in Ucraina

Chi è Volodimir Zelenskj?

Chi è Volodimir Zelenskj? Due anni fa il presidente ucraino concesse una lunga intervista, parlando di sè, della sua identità ebraica, dei sentimenti verso Israele. Riflessi la ripropone, per provare a compredere meglio quello che oggi è il nemico (e oppositore) principale della Russia di Putin Pochi giorni fa lo scrittore inglese Ben Judah ha twittato: “se avessero detto ai

Leggi Altro »
In primo piano

Ritrarre la speranza

Ritrarre la speranza Massimiliano Pironti è l’unico pittore straniero scelto dalla Corona inglese per ritrarre uno tra 7 sopravvissuti alla Shoah. A Riflessi racconta la sua esperienza Massimiliano, ci parli innanzitutto un po’ di te? Sono nato a Colleferro 40 anni fa, ma da 7 anni vivo a Stoccarda, dove mi sono trasferito per lavoro, e dove ho scelto di

Leggi Altro »
Donne del mondo ebraico

La memoria si tutela con la verità

La memoria si tutela con la verità Simonetta Della Seta, da anni impegnata nella salvaguardia della memoria, spiega a Riflessi cosa occorre ancora fare per dare senso al Giorno della memoria e combattere ignoranza e negazionismo Simonetta, nella nostra ultima conversazione ci hai parlato dell’ebraismo italiano. Stavolta vorrei soffermarmi con te sul tema della memoria, a poche settimane dal 27

Leggi Altro »
Whoopi Goldberg
antisemitismo

Una Goldberg, due Godwin e la distorsione della Shoah

Molti di voi conosceranno la “legge di Godwin”, ovvero la legge delle analogie naziste. Nel 1990, quando Mark Zuckeberg andava alle elementari e le discussioni avvenivano su Usanet, l’avvocato Mike Godwin, formulò una legge per cui più si protrae una discussione online, più c’è la probabilità che coinvolga il nazismo o Hitler. L’intento di Godwin non era di trovare una

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*