Cerca
Close this search box.
pexels towfiqu barbhuiya 11911053

Che la dieta mediterranea sia sana, è noto. Che una dieta mediterranea verde possa essere più efficace per ridurre il grasso viscerale è la conclusione di uno studio clinico dell’università Ben Gurion del Negev su duecentonovantaquattro partecipanti, durato un anno e mezzo.

Il grasso che si accumula nelle viscere non è semplice grasso, ma un vero e proprio pericolo. Si aggrega nel tempo tra gli organi e produce ormoni e veleni legati a malattie cardiache, diabete, demenza e morte prematura. La misura del girovita, quindi, è più importante del numero di chili nel peso di una persona e ridurre il grasso viscerale dovrebbe essere l’obiettivo primario.

La ricerca è stata condotta dalla Prof. Iris Shai, che oltre a insegnare all’Università Ben- Gurion del Negev è professore aggiunto della Harvard School of Public Health e professore onorario all’Università di Lipsia, insieme alla sua dottoranda Hila Zelicha e a colleghi italiani, tedeschi e americani.

Questo team di ricerca sperimentale, denominato DIRECT-PLUS ha fatto provare ai partecipanti una dieta sana, una dieta mediterranea e una dieta mediterranea verde, arricchita con polifenoli alimentari e con meno carne rossa o trasformata rispetto a quella tradizionale.

I risultati sono stati sorprendenti. Infatti la dieta mediterranea verde ha ridotto il grasso viscerale del 14%, contro il 7% della dieta mediterranea semplice, mentre la dieta sana si è fermata a un 4,5%.

In studi precedenti il team aveva dimostrato che la dieta mediterranea verde ha molti effetti salutari, ad esempio per prevenire le malattie degenerative legale all’età-

Qual è il segreto della dieta mediterranea verde?

pianta acquatica lenticchia di mare
La lenticchia di mare, pianta acquatica dai preziosi nutrienti

Ogni giorno 28 grammi di noci, 3/4 tazze di tè verde e 100 grammi di frullato verde di lenticchia d’acqua, pianta verde acquatica ricca di proteine biodisponibili, ferro, vitamina B12, vitamine, minerali e polifenoli. Semplici modifiche, quindi, ma di grande impatto sulla riduzione del pericoloso grasso adiposo.

Senza dimenticare che senza uno stile di vita sano qualunque dieta, anche la più sperimentata, è destinata al fallimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi:

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter