Cerca
Close this search box.

Corte internazionale di giustizia

antisemitismo

Troppe ambiguità e pregiudizi nel giudicare Israele

Troppe ambiguità e pregiudizi nel giudicare Israele Marcello Flores, storico dei genocidi, ci aiuta a fare chiarezza tra accuse infondate e rischi di violazioni del diritto internazionale nella guerra a Gaza Professor Flores, i fatti del 7 ottobre sono stati paragonati da molti ai pogrom del secolo scorso nell’Europa dell’est; alcuni hanno invece chiamato in causa la Shoah. A suo

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

La guerra entra nel quinto mese

La guerra entra nel quinto mese Sergio Della Pergola ci aiuta a comprendere lo stato d’animo di una paese nel pieno di un conflitto lungo e incerto La guerra dichiarata da Hamas ad Israele il 7 ottobre entra nel quinto mese. Prigionieri a Gaza ci sono ancora 136 ostaggi, mentre le vittime palestinesi sono migliaia e Israele deve fare i

Leggi Altro »
Guerra Israele-Hamas

Dopo la pronuncia della Corte internazionale di giustizia: cosa cambia per Israele?

Dopo la pronuncia della Corte internazionale di giustizia: cosa cambia per Israele? Giorgio Sacerdoti commenta la pronuncia della Corte dell’Aja che ha prescritto alcuni obblighi a Israele. Senza però ordinare il cessate il fuoco Giorgio, la scorsa settimana la Corte internazionale di giustizia ha adottato un’ordinanza cautelare sulla richiesta del Sudafrica di condannare Israele per genocidio per i fatti di

Leggi Altro »
antisemitismo

Israele sotto processo a l’Aja

Israele sotto processo a l’Aja Questa settimana si svolge presso la Corte internazionale di giustizia il procedimento chiesto dal Sudafrica contro Israele, accusato di genocidio: ne parliamo con Giorgio Sacerdoti Giorgio, Il Sudafrica ha fatto ricorso alla Corte internazionale dell’Aja perché Israele sia condannato per i fatti di Gaza. Innanzitutto: cos’è la Corte dell’Aja e che competenze ha? La Corte

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

I risarcimenti per crimini nazisti? Una soluzione sbagliata a un’esigenza giusta

I risarcimenti per crimini nazisti? Una soluzione sbagliata a un’esigenza giusta Tullio Scovazzi, professore di diritto internazionale, è tra i firmatari di una petizione presentata al Parlamento per l’eliminazione del Fondo istituito per il ristoro dei crimini commessi dal Terzo Reich Professor Scovazzi, chi sono i firmatari della petizione? Quali primi firmatari siamo in tre: Luca Baiada, magistrato militare, con

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Un nuovo Fondo per risarcire i crimini di guerra nazisti

Un nuovo Fondo per risarcire i crimini di guerra nazisti Il decreto legge n. 36 ha stanziato 55 milioni in 5 anni per risarcire le vittime dei crimini di guerra nazisti e i loro eredi. Ma il termine per agire scade il 30 maggio. A chi bisogna rivolgersi? E quali documenti serviranno? Che possibilità si hanno di ottenere il ristoro?

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

17 Ottobre 2021

Iscriviti alla newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*