Cerca
Close this search box.

festività ebraiche

Donne del mondo ebraico

Fra l’Internazionale e i Pirkè Avot, ossia: la conta dell’Omer e il Primo Maggio

Fra l’Internazionale e i Pirkè Avot, ossia: la conta dell’Omer e il Primo Maggio Miriam Camerini accompagna i lettori di Riflessi nel periodo dell’Omer, che ci porterà da Pesach a Shavuot. Oggi troviamo qualche spunto sui capitoli letti la scorsa settimana Lo scorso shabbat nelle case ebraiche si è iniziato a leggere – per tradizione: non è un precetto, ma

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Pesach:contro ogni schiavitù, per la libertà di tutti

Pesach: contro ogni schiavitù, per la libertà di tutti Secondo il Talmud il primo comandamento dato agli ebrei, quando sono ancora in Egitto, è di liberare gli schiavi. Rav Michael Ascoli ci fa comprendere, come sempre, l’attualità della Torà Tutti sappiamo che a Pesach celebriamo l’uscita dall’Egitto, “tempo della nostra libertà”, affrancamento dalla schiavitù egiziana. Meno noto è l’insegnamento del

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Il vino nel seder di Pesach e il “simposiarca”

Il vino nel seder di Pesach e il “simposiarca” A poche ore da Pesach Massimo Giuliani ci aiuta a entrare nella festa con una riflessione su uno dei protagonisti del Seder: il vino Impossibile fare Pesach senza vino. Senza del buon vino. È un’ovvietà, ma poco ci si pensa e raramente si esplorano i “significati” di questa bevanda così ubiqua

Leggi Altro »
Donne del mondo ebraico

Otto donne e una Meghillah

Otto donne e una Meghillah Lo scorso Purim si è svolta nel tempio di Torino una cerimonia non nuova, ma ancora inusuale Domenica 24 marzo, Purim. La lettura della Meghillat Ester delle 10,30 era stata debitamente annunciata nell’orario settimanale delle officiature, il bet hakeneset, il cosiddetto tempio piccolo di Torino, quello usato normalmente, è abbastanza pieno. Si avverte il pubblico

Leggi Altro »
antisemitismo

Placare la collera 

Placare la collera  La Meghillà di Ester nasconde la traccia divina. In questa interpretazione, Miriam Camerini fornisce una lettura che possa orientare il lettore sulle Sue tracce La megillat Ester potrebbe concludersi alla fine del VII capitolo, quando la regina svela finalmente la sua origine e appartenenza e chiede al re Assuero, suo marito, di salvare tutto il popolo ebraico

Leggi Altro »
antisemitismo

Di cosa abbiamo parlato la scorsa settimana

Di cosa abbiamo parlato la scorsa settimana Riflessi si è occupato di: Israele, antisemitismo, Europa, Chanukkà Lunedì abbiamo cercato di capire quale sia lo stato delle proteste contro Israele negli Usa L’aria che tira nei campus degli Stati Uniti Martedì abbiamo letto una riflessione di Massimo Giuliani su Chanukkà Hanukkà e il “prezzo” per sradicare l’idolatria Mercoledì abbiamo dialogato con

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Chanukkà: il collegamento tra la festa e Giuseppe e i suoi fratelli

Chanukkà: il collegamento tra la festa e Giuseppe e i suoi fratelli*  Durante Chanukkà leggiamo sempre (parte del)la storia di Giuseppe: che collegamento fanno i nostri maestri? Rav Gianfranco di Segni ci fornisce alcune indicazioni La festa di Chanukkà, durando otto giorni, include sempre uno Shabbat e a volte due. In questi due sabati si leggono rispettivamente le parashot di

Leggi Altro »
antisemitismo

Ritrovarsi, senza perdersi

Ritrovarsi, senza perdersi Come si può festeggiare Chanukkà in un momento così difficile per Israele e per ogni ebreo? Nella parole di Rav Michael Ascoli una possibile risposta “E… comunque fra poco è Chanukkà, scriveresti qualcosa?” Potenza di un calendario stabilito, le circostanze possono cambiare, le date delle feste no. E le regole non cambiano. Le circostanze possono cambiare, eccome

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Di cosa abbiamo parlato la scorsa settimana

Di cosa abbiamo parlato la scorsa settimana Riflessi si è occupata di: neofascismo, Resistenza, Sukkot mercoledì abbiamo parlato di destra e neofasismo: La destra italiana è ancora dentro il tunnel del neofascismo? giovedì abbiamo parlato di Resistenza a Roma: La Resistenza romana è stata continua e tenace venerdì abbiamo parlato di Sukkot: La sukkà: metafora delle urgenze della vita  

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

La sukkà: metafora delle urgenze della vita

La sukkà: metafora delle urgenze della vita Perché i maestri insegnano che la sukkà va costruita subito dopo Kippur? Come sappiamo, dietro ogni piccolo gesto c’è un insegnamento, come ci spiega Massimo Giuliani La tradizione religiosa ebraica vuole che, appena terminata la celebrazione di Yom Kippur e subito dopo aver “rotto il digiuno”, si avvii la costruzione della sukkà, della

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

17 Ottobre 2021

Iscriviti alla newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*
Riflessi Menorah