Cerca
Close this search box.

Primo Levi

Ebraismo italiano

Il mio sistema periodico è fatto di laicità, memoria, cultura

Il mio sistema periodico è fatto di laicità, memoria, cultura Emilio Jona, avvocato e scrittore, si racconta a Riflessi: dalla guerra all’impegno poltico, da Israele alla sua scrittura Avvocato Jona, vorrei cominciare questo incontro chiedendole di parlarci della sua famiglia. Vengo da una famiglia borghese, da sempre vissuta in una provincia come Biella, capitale italiana dell’industria tessile. Appartengo a una

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Di cosa abbiamo parlato la scorsa settimana

Di cosa abbiamo parlato la scosa settimana Riflessi ha parlato di: elezioni CER, Israele, Primo Levi e Shavuot Lunedì abbiamo presentato altri 3 candidati della lista Ha Bait (Giordana Terracina, Alberto Di Consiglio (Baby) e Alessandro Gai): https://riflessimenorah.com/ha-bait-parlano-i-candidati-2/ Martedì Wlodek Goldkorn ci ha dato il suo punto di vista su Israele https://riflessimenorah.com/guardo-a-israele-con-preoccupazione-e-ottimismo/ Mercoledì abbiamo parlato di un libro che spiega

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Il successo di Primo Levi

Il successo di Primo Levi Primo Levi LAB. A Torino, una casa è un libro appena uscito dall’editore Zamorani che motiva e contiene una proposta. Ma cominciamo dall’inizio. Alla base di quel testo stanno quindici anni di esperienza del Centro Primo Levi di Torino e la chiara consapevolezza, raggiunta dopo molte verifiche, di quanto sia facile per lo scrittore entrare

Leggi Altro »
In primo piano

A Torino l’ebraismo italiano parla di giustizia

A Torino l’ebraismo italiano parla di giustizia Si inaugura oggi a Torino il progetto UCEI “Art. 3: diversi tra uguali”, con un confronto tra Daniela Dawan e Gherardo Colombo, moderati da Massimo Giannini. Riflessi ne ha parlato con Dario Disegni Dottor Disegni, Torino, grazie alla collaborazione della Comunità ebraica, ospita la prima tappa del progetto “Art. 3: diversi tra uguali”,

Leggi Altro »
In primo piano

Shlomo ci racconta quello che non ha mai visto nessuno

Shlomo ci racconta quello che non ha mai visto nessuno Ruggero Gabbai è il regista del film documentario su Shlomo Venezia, uno dei pochissimi sopravvissuti del SonderKommando Ruggero Gabbai, come è nato il film su Shlomo Venezia? Da anni c’era l’idea di spiegare cosa fossero stati il Sonderkommando e la realtà dello sterminio; Shlomo Venezia, da subito, era l’unico che

Leggi Altro »
Ebrei e politica italiana

Il pendolo della storia non finisce mai di oscillare

Il pendolo della storia non finisce mai di oscillare Alberto Cavaglion, nel suo ultimo libro, descrive la parabola dell’ebraismo italiano nella storia del nostro paese, che alla vigilia del voto forse si prepara a scrivere una nuova pagina Alberto, ho trovato di grande interesse nel tuo ultimo lavoro (“La misura dell’inatteso. Ebraismo e cultura italiana, 1815–1998”, Viella 2022) la lettura

Leggi Altro »
Donne del mondo ebraico

Fare cultura a New York nel nome di Primo Levi

Fare cultura a New York nel nome di Primo Levi Natalia Indrimi è Executive Director del Primo Levi Center di New York. In questa intervista spiega cosa significa esplorare e diffondere la cultura ebraica italiana negli Usa, e perchè non si sente un “cervello in fuga” Natalia Indrimi, se permette vorrei partire un po’ da lei. Il suo nome tradisce

Leggi Altro »
Antisemitismo paesi est
antisemitismo

Il mondo fantasma: gli ebrei invisibili

Il mondo fantasma: gli ebrei invisibili Che ne è rimasto del mondo ebraico che viveva nell’est Europa alla vigilia della seconda guerra mondiale? Un libro ripercorre la storia delle terre più duramente colpite dalla shoah Qualcosa è rimasto tra le pagine scure della storia dell’Europa orientale. Una presenza ebraica ridotta, spesso autocensurata, rimasta in una terra dove vivevano quasi dieci

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Primo Levi e Elie Wiesel, due modi diversi di “fare memoria”

Primo Levi e Elie Wiesel, due modi diversi di “fare memoria” Riceviamo un contributo utile a fare chiarezza su come la memoria della Shoah non possa essere utilizzata nè per attacchi interni, né per provocazioni antisemite. Onorare quella memoria significa anche accettare testimonianze diverse, unite nel descrivere la specificità di quello che è stato. In questi giorni sono state sollevate

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Serve una memoria che indichi l’azzurro del cielo

Serve una memoria che indichi l’azzurro del cielo Alberto Cavaglion, ebreo piemontese, racconta a Riflessi la sua formazione, e come difendere oggi la nostra memoria dai tanti pericoli che corre Caro Alberto, il mondo ebraico italiano ti conosce come uno degli storici più attenti alla salvaguardia della memoria del nostro paese. In realtà il mio cammino di studioso è stato

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

17 Ottobre 2021

Iscriviti alla newsletter

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*