Topor Hanukkia

“Chanukka, Leuchter des Lichterfestes” (Hanukka, le lampade della Festa delle Luci) è la mostra da poco inaugurata a Innsbruck.

"Chanukka, Leuchter des Lichterfestes" a Innsbruck

Curata dal Tiroler LandesMuseen, “Chanukka, Leuchter des Lichterfestes” è un omaggio alla tradizione ebraica di Casale Monferrato: ospita infatti 32 opere del Museo dei Lumi di Casale.

La luce delle nostre lampade si propaga e arriva in luoghi dove può restituire nuovamente una forma a ciò che era diventato invisibile”, dice Daria Carmi Young Curator del Museo dei Lumi

La mostra è allestita al Ferdinandeum, un palazzo eretto nel eretto nel 1823 per ospitare le collezioni artistiche del Tirolo. Ma non solo. La mostra ha un richiamo anche nella nuova Sinagoga della città, consacrata nel 1993 proprio dove sorgeva quella distrutta dai nazisti dopo l’annessione dell’Austria alla Germania. All’interno della Sinagoga si erge una hanukkia d’argento, donata dall’emerito vescovo cattolico Reinhold Stecher, che nei tempi bui aiutò molto la locale comunità ebraica.

Direttore del Tiroler LandesMuseen è Peter Assmann, già direttore del Complesso Museale di Palazzo Ducale di Mantova, cittadino onorario di Casale Monferrato. Assmann ha voluto coinvolgere la Comunità Casalese in un progetto che affianca alle hanukkiot anche altre mostre dedicate festività di fine anno.

Le basi di questo progetto artistico sono state poste questa estate, durante una visita a Casale Monferrato di Assman, del Presidente della Comunità ebraica del Tirolo del Vorarlberg Günter Lieder e di Veronica Schürr, responsabile delle mostre e degli eventi della rete museale del Tirolo, aveva gettato le basi e cominciato a selezionare le opere.

“Chanukka, Leuchter des Lichterfestes” comprende una selezione delle lampade che negli anni sono entrate a buon diritto nel museo dei Lumi. Un patrimonio di arte e tradizione che onora Casale Monferrato e porta una luce di storia e di futuro in una città dove gli ebrei sono stati cancellati dalla violenza.

Elio Carmi è anche presidente della comunità di Casale Monferrato

Gli artisti scelti sono Elio Carmi, Antonio Recalcati, Aldo Mondino, Arman, Georges Jeanclos, Guy De Rougemont, Roberto Barni, Roland Topor, Marco Porta, Johanan Vitta, Mimmo Paladino, Stefano Della Porta, Marco Lodola, Jessica Rosalind Carrol, Silla Ferradini, Giosetta Fioroni, Tiziana Fusari, Franco Gervasio, Alì Hassoun, Paul Renner, David Gerstein, Arnaldo Pomodoro, Roger Selden, Marco Zanuso Jr, Giorgio Laveri, David Palterer, Gianluigi Colin, Aurelio Amendola, Dario Canova, Gabriele Levy, Elena Caterina Doria, Fabrizio Prevedello.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 26 novembre 2021 al 27 febbraio 2022

Per informazioni e orari di apertura, leggi qui

Leggi anche

La Hannukkià più grande del mondo

Sevivon…in mandarino

Una risposta

  1. Le luci di Channukka’ sono un simbolo che ogni anno ricorda eventi significativi
    E’ bello sentire che in Austria ci possano essere in mostra channukkia’….
    Non si deve disperare….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condividi:

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter