Guerra dei sei giorni

In primo piano

Tra la Collina di primavera e la Città santa (seconda parte)

Tra la Colllina di primavera e la Città santa (seconda parte) Nella prima parte del suo reportage, Luca Zevi ci ha decritto la nascita di Tel Aviv. E Gerusalemme? Dal 1967, la città ha vissuto profonde trasformazioni architettoniche Ma che succede a Gerusalemme? Tel Aviv è dunque, da tutti i punti di vista, l’incarnazione dello stato di Israele nel corso

Leggi Altro »
Ariel Arbib il racconto
antisemitismo

Un uomo che ce l’ha fatta. Un racconto di Ariel Arbib

Un uomo che ce l’ha fatta Cinquantacinque anni fa, a seguito della Guerra dei sei giorni, la millenaria comunità ebraica libica, decimata da pogrom e dall’odio antisemita, era costretta a fuggire, per trovare riparo in Italia. Ariel Arbib ricorda quella tragica storia “Questa vettura puzza ancora di Ebrei che farebbero meglio a scendere, altrimenti dovremmo spruzzare del flit per disinfestare

Leggi Altro »
Ortodossi sull'autobus Lisetta Carmi
Donne del mondo ebraico

Al MonFest 2022 Lisetta Carmi racconta Israele

Lisetta Carmi – Viaggio in Israele e Palestina. Fotografie 1962-1967 Trenta fotografie, in gran parte inedite di Lisetta Carmi, ebrea genovese, sono esposte fino al 12 giugno nel complesso della Sinagoga e dei Musei della Comunità ebraica, nell’ambito di MonFest 2022, prima edizione della Biennale di Fotografia a Casale Monferrato. La mostra, curata da Daria Carmi, Young Curator della Fondazione

Leggi Altro »
CER

Nella nostra comunità si sta perdendo lo spirito unitario

Nella nostra comunità si sta perdendo lo spirito unitario Gianni Zarfati, storico responsabile della sicurezza della Cer, spiega a Riflessi come è nato il Gruppo ebraico volontari, e perchè, oggi, le istituzioni comunitarie fanno troppo poco per i giovani. Gianni Zarfati, sei ormai andato in pensione, hai lasciato il ruolo di Responsabile della Sicurezza della CER ma sei rimasto il

Leggi Altro »
CER

Ancora su Shalom: il punto sui costi

Ancora su Shalom: facciamo chiarezza sui costi, di Emanuele Pace Come è stato ricordato nell’ultimo numero di “Riflessi”, nel 1967, dopo la Guerra dei 6 Giorni, la Comunità Ebraica di Roma si dotò del periodico mensile Shalom come mezzo di comunicazione con gli iscritti della Comunità e con il mondo politico italiano. Il giornale aveva una diffusione relativamente ampia (inizialmente

Leggi Altro »
Pagine scelte

“La guerra dei 6 giorni non terminò con mio padre”

Pagine scelte, a cura di Eliana Pavoncello “La guerra dei 6 giorni non terminò con mio padre” di Alan Davìd Baumann Il 5 giugno del 1967, il giorno in cui scoppiò la più veloce e forse la più famosa delle guerre vinte da Israele, Alberto Baumann era un giornalista impegnato, marito e padre. Ma era soprattutto un giovane ebreo italiano.

Leggi Altro »
Interviste

“Un giornale rivolto al mondo”

“Un giornale rivolto al mondo”. Intervista a Lia Levi “Mi faccia capire bene chi è lei, e cosa vuole esattamente che le racconti”. La voce di Lia Levi mi arriva accompagnata dal quel lieve tono incuriosito e attento che mi è capitato di cogliere in tante sue interviste. Il grande pubblico la conosce da anni come scrittrice di successo, una

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*