Ricostruire la fiducia?

Grazie mille della vicinanza che ci dimostrate.

Purtroppo questa crisi, chiamiamola pure guerra era prevedibile e non certo il pretesto di 4 famiglie sfrattate ( dai media italiana vergognosamente definita pulizia etnica) è la causa di questa escalation che va ricercata nella ideologia islamista dei gruppi terroristici di Gaza e del territorio palestinese e anche purtroppo in Israele.

Spero solo che la mano non certo leggera dell’Esercito Israeliano sia compresa in questo conflitto asimmmetrico dove l’obiettivo sono i civili e i mussili non fanno certo distinzione tra ebrei, cristiani o musulmani.

Lod, oggi (REUTERS/Ronen Zvulun)

A Lod questa notte a rimanere uccisi sotto un razzo un padre ed una figlia musulmani. Tra l’altro la dimostrazione di forza di Hamas va ricercata anche nella cronica lotta tra l’organizzazione terroristica e l’Autorità Palestinese per raggiungere definitivamente il potere politico.

La storia è complessa e difficilissima da spiegare. Noi a Gerusalemme siamo più tranquilli e i disordini che impegnano la polizia riguardano solo due tre zone di Gerusalemme, per il resto è tutto normale, le attività aperte e di COVID non c’è più traccia. Avevamo sperato che la campagna vaccinale che aveva coinvolto tutta la popolazione ed avvicinato tra loro settori che prima erano diffidenti, avesse abbattuto delle barriere di pregiudizio. Evidentemente non è così e non ci spieghiamo anche questa ondata di violenza che fa più male agli arabi israeliani che agli israeliani, sebbene terrorizzati da ciò che è successo in alcune città a popolazione mista del centro del paese, in galilea e nei villaggi beduini.

Dovranno ricostruire in fiducia nei loro riguardi e sarà cosa piuttosto difficile. Mi spiace molto sentire da ieri: gli arabi hanno dimostrato il loro volto vero questo distrugge ogni speranza za di convivenza civile.

Nessun parlamentare Arabi israeliano ha fatto sentire la sua voce e tardive e deboli sono state quelle di Mansur e Odeh. Non credo che ci sia un israeliano che oggi creda ad una sola parola di cio’ che dichiareranno in seguito a veri e propri pogrom che masse di giovani hanno organizzato e che per miracolo non hanno fatto stragi.

Cominciamo una giornata difficile dopo aver passato una lunga notte davanti alla Tv. Il pensiero va a tutti i nostri figli, soldati e riservisti che abbiamo messo al mondo per farli vivere, amare e sperare non certo per farli morire, così come provo compassione per le popolazioni civili rimbambite di propaganda politica e religiosa da regimi totalitari che invece di spendere risorse per avanzare e progredire pensano solo ad armarsi, uccidere e distruggere… con quali risorse economiche di costruiscono arsenali bellici e non un ospedale o industrie per offrire lavoro?

Israele continua a fornire gas, acqua ed elettricità a Gaza per motivi umanitari. A questo punto mi chiedo se sia così giusto essere morali.

Vi abbraccio tutti e spero che stiate tutti bene con la speranza un giorno d’incontrarci sulle strade d’Israele.😘❤️

Angela Polacco Lazar da Gerusalemme stamane rosh hodesh Sivan

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter