Auschwitz

Ebraismo italiano

L’ultimo testimone di Roma

L’ultimo testimone di Roma Donato Di Veroli (1924-2022) ci ha lasciato ieri. Era l’ultimo ebreo romano sopravvissuto alla Shoah ancora in vita. Con lui scompare un’altra parte della nostra “memoria vivente”, e si avvicina il momento in cui dovremo continuare a raccontare e ricordare senza più l’aiuto dei testimoni. Per ricordarne la figura, Riflessi riporta alcune sue dichiarazioni raccolte da

Leggi Altro »
Donne del mondo ebraico

Costruiamo una memoria diffusa e partecipata

Costruiamo una memoria diffusa e partecipata Adachiara Zevi da oltre dieci anni porta in Italia le Stolpersteine dell’artista Gunter Demnig. A Riflessi spiega come è nato il progetto, e come reagisce la città alle pietre d’incampo. Architetto Zevi, come nasce il Progetto Pietre d’inciampo? Innanzitutto va chiarito che si tratta di un progetto artistico, nato per ricordare le vittime del

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

In memoria di Rosa Hanan Mallel (1920-2022)

In memoria di Rosa Hanan Mallel (1920-2022) Quante persone si chiamano Rosa nel nostro paese! Ma… è un attimo… il telegiornale comunica… colgo, a tratti… “Rosa… Rodi… Sami Modiano…” È lei, purtroppo. La Rosa Hanan Mallel che ho avuto il privilegio di intervistare assieme a Enrico de Bernard nel dicembre 2013, da parte dell’Amicizia Ebraico-Cristiana di Roma… Poche domande… lei

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Armando Aron Tagliacozzo (1939-2021)

Armando Aron Tagliacozzo (1939-2021) La prima volta che ho conosciuto Armando eravamo seduti uno di fronte all’altro nella sua splendida casa ai Parioli, circa trent’anni fa. Insieme con me i compagni di studi o amici dei figli partecipavano a questa cena in cui si parlava di tutto e sembrava quasi di essere al circolo Bloomsbury, se non fosse stato per

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Ricordo la caccia all’oro, la fuga, l’attesa per chi non tornò più

Ricordo la caccia all’oro, la fuga, l’attesa per chi non tornò più Lello Anav racconta la guerra e l’occupazione nazifascista, vissuta con gli occhi di un ragazzino di 11 anni. Lello, quanti anni avevi nel 1943? Sono a nato nel luglio del 1932, in quell’ottobre del 1943 avevo dunque 11 anni. Che ti ricordi dell’occupazione nazista? Ricordo perfettamente la vicenda

Leggi Altro »
Uncategorized

La Shoah come monito

Un paradigma per la memoria: la Shoah come monito, di Victor Magiar Da diversi anni incontriamo persone che parlano della Memoria come si trattasse di una disciplina accademica, o di un esercizio intellettuale: forse hanno ragione ma, personalmente, penso che quando parliamo di memoria della Shoah, non parliamo di memoria, ma parliamo di Shoah. Anche per questo non concordo con

Leggi Altro »
Shoah

Incontro con Edith Bruck

Incontro con Edith Bruck Lo scorso gennaio, Edith Bruck ci ha parlato di sé, della Shoah, del perché scrivere. Una confessione a tutto tondo di una dei finalisti del premio Strega Edith Bruck è una delle ultime e testimoni della Shoah. Deportata con tutta la sua famiglia da un villaggio ungherese nella primavera del 1944, è sopravvissuta ai campi di

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*