attentato sinagoga

9 ottobre 1982: una ferita italiana

Avevo il piccolo Stefano al mio fianco

Avevo il piccolo Stefano al mio fianco Alba Portaleone racconta la mattina del 9 ottobre al Tempio, e i ricordi di una mattina che doveva essere di festa Alba, mi racconti come è iniziata quella mattina? Come tante altre. Era un giorno di festa e avevamo deciso di andare al Tempio. Eravamo tranquilli, non pensavamo certo che sarebbe certo ci

Leggi Altro »
9 ottobre 1982: una ferita italiana

Quel giorno pagammo un odio lontano e diffuso

Quel giorno pagammo un odio lontano e diffuso Alberto Di Consiglio racconta il suo  9 ottobre: l’attentato, i terroristi (e forse i loro complici), e quell’arma che si inceppò al momento di sparare… Alberto, qual era il clima che si respirava in città e in ambienti ebraici in quell’estate del 1982? Vivevamo dei giorni davvero angoscianti. All’inizio di giugno era

Leggi Altro »
9 ottobre 1982: una ferita italiana

L’attentato alla Sinagoga e gli anni sospesi della memoria

L’attentato alla Sinagoga e gli anni sospesi della memoria Eliana Pavoncello spiega le ragioni del nostro impegno per ricordare l’attentato del 9 ottobre Era un giorno di sole, il primo con un clima autunnale, ed eravamo lì, nel posto giusto, la Sinagoga di Roma, per la tradizionale berachà dei bambini di Sheminì Atzeret. Sbagliato era il momento, perché un commando

Leggi Altro »

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter