libri

In primo piano

Il posto degli ebrei

Chi sono gli ebrei? Che posto hanno nella storia e nella vita della società contemporanea? A queste domande, Amos Luzzatto, scomparso un anno fa, ha risposto con il saggio “Il posto degli ebrei”, che Garzanti ha recentemente ripubblicato. Una scelta felice per un saggio imperdibile (scritto nel 2005 e ora saggiamente riedito) che ci conduce per mano nella comprensione non

Leggi Altro »
libri

Memoria, famiglia, radici: “Sud”, di Mario Fortunato

Memoria, famiglia, radici: “Sud”, di Mario Fortunato Una famiglia calabrese attraversa il Novecento tra ricordi, lutti, amori e la nostalgia per un passato ignorato, eppure presente: quello delle proprie radici ebraiche Fin dal prologo ci sentiamo immersi in un’atmosfera da Antologia di Spoon River, con echi delle bellissime canzoni di De André ispirate a quell’opera. Ma questo romanzo non è

Leggi Altro »
libri

“Il ghetto interiore” di Santiago H.Amigorena

Pagine scelte “Il ghetto interiore”, di Santiago H.Amigorena “Non ho scritto un libro sulla Shoà. Ho voluto scrivere la storia di mio nonno e del suo silenzio che è anche all’origine del mio.” Questo è l’assunto dell’Autore. Eppure la Shoà è il leit-motiv del libro, ambientato a Buenos Aires tra il 1940 e il 1945. Wincent Rosenberg, fervente ammiratore del

Leggi Altro »
libri

“L’inferno di Treblinka” di Vasilij Grossman

Pagine scelte, a cura di Tamara Tagliacozzo “L’inferno di Treblinka” di Vasilij Grossman (Adelphi, 2010) Ha un senso il fatto che l’ingresso al Museo Yad Vashem a Gerusalemme sia vietato ai minori di dodici anni. Ancora sconto il trauma terribile della lettura del libro “In nome dei miei” di Martina Gray (alias Mietek Grajewski, polacco naturalizzato americano e vissuto in

Leggi Altro »

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter