In primo piano

Ariel Arbib il racconto
antisemitismo

Un uomo che ce l’ha fatta. Un racconto di Ariel Arbib

Un uomo che ce l’ha fatta Cinquantacinque anni fa, a seguito della Guerra dei sei giorni, la millenaria comunità ebraica libica, decimata da pogrom e dall’odio antisemita, era costretta a fuggire, per trovare riparo in Italia. Ariel Arbib ricorda quella tragica storia “Questa vettura puzza ancora di Ebrei che farebbero meglio a scendere, altrimenti dovremmo spruzzare del flit per disinfestare

Leggi Altro »
antisemitismo

AAA. Cercasi Mussolini. Carriera politica assicurata

AAA. Cercasi Mussolini. Carriera politica assicurata Caio Giulio Cesare Mussolini, chi mai sarà costui? Ci aiuta il suo cognome, è il pronipote del Duce e il suo nome ci riporta ai fasti dell’antica Roma, Giulio Cesare, che tanto amava nonno Benito. Fin qui nulla da eccepire, gli amici ce li scegliamo i parenti no, ma il nostro pronipote segue il

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

L’Hashomer Hatzair per l’Ucraina

L’Hashomer Hatzair per l’Ucraina Giulio Piperno è uno dei tanti giovani che si è prodigato in aiuto dei bambini profughi dall’Ucraina. Gli abbiamo chiesto di raccontarci qualche impressione a caldo, al ritorno dal suo lavoro di volontariato, svolto a fine aprile, e a circa tre mesi dall’inizio dell’invasione russa La guerra in Ucraina ha sconvolto tutto. Il tabù della guerra

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Nella nostra comunità c’è un problema di rispetto

Nella nostra comunità c’è un problema di rispetto Nel mese dedicato in tutto il mondo all’identità LGBTAI+, Ariel Heller, attivista della nostra comunità, mette in evidenza il rischio di intolleranza che serpeggia nel mondo ebraico, a partire dal luogo che dovrebbe essere più inclusivo: la nostra scuola Ariel, abbiamo già intervistato Raffaele Sabbadini, vice-presidente di MDKI, ma confesso di non

Leggi Altro »
CER

Un anno di Riflessi

Un anno di Riflessi L’11 maggio 2021 Riflessi iniziava le sue pubblicazioni on line: un anno dopo, è tempo di primi bilanci Oggi, se permettete, parliamo un po’ di noi. E di voi. Riflessi è nata poco più di un anno fa. All’inizio quasi sconosciuta, ha cominciato a far sentire la sua voce dentro la comunità di Roma e poi,

Leggi Altro »
Ebraismo italiano

Odore di Torah

Odore di Torah Apparentemente, Shavuot non ha una mitzvà che la caratterizza come gli altri Haggim. tuttavia, a pensarci bene, anche questa festa è legata a una delle dimensioni più caratteristiche della persona: l’olfatto Fra i vari chagghim, la festa di Shavu’ot non presenta delle mitzwot che la caratterizzino in modo evidente. Ogni festa, infatti, ha i propri suoni, i

Leggi Altro »
Traffico in Israele
In primo piano

Il vero pericolo per Israele? Il traffico

Un nuovo pericolo per Israele: il traffico L’assenza di un efficace piano regolatore del traffico è ormai una seria minaccia alla crescita del Paese Da qualche anno numerosi osservatori israeliani ed esteri sostengono che, paradossalmente, il vero pericolo per la sopravvivenza di Israele non è rappresentato dal nucleare iraniano o dalle migliaia di razzi puntati da Hezbollah nel sud del

Leggi Altro »
In primo piano

Il Giardino e non solo. Intervista a Paola Bassani

Il Giardino, e non solo. Giorgio Bassani è stato uno dei più grandi scrittori italiani del Novecento. Del suo genio e della sua vita privata abbiamo parlato con la figlia Paola, alla vigilia di un importante evento a Ferrara: “La poesia nel Giardino”. Paola, lei è presidente della Fondazione intitolata a suo padre. Ci racconta come è nata e quale

Leggi Altro »
Gas Israele Leviathan
Economia

Da Israele l’alternativa al gas russo?

Da Israele l’alternativa al gas russo? Israele e Unione Europea stanno conducendo negoziati accelerati sulla vendita del gas israeliano all’Europa attraverso l’Egitto, già nel prossimo futuro Le bozze degli accordi sono state scambiate tra le parti e si stima che l’accordo quadro sarà firmato durante l’estate e, successivamente, si apriranno le trattative tra le stesse compagnie del gas. Gina Cohen,

Leggi Altro »
In primo piano

Idea di comunità, profondità e sapienza: questo mi lega al pensiero ebraico

Idea di comunità, profondità e sapienza: questo mi lega al pensiero ebraico Giulio Busi è uno dei più importanti studiosi del pensiero ebraico di oggi. A Riflessi, nel giorno in cui Israele festeggia Gerusalemme, racconta cosa lo lega alla “città fondata sulla pace” Giulio Busi, oggi in Israele si festeggia Yom Jerushalaim, e così Riflessi ha pensato di chiederle un’intervista,

Leggi Altro »

Condividi

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter

Nome*
Per inviare questo modulo, devi accettare la nostra dichiarazione sulla privacy*