Cerca
Close this search box.
Abramovich Chelsea

1) la notizia che pubblichiamo è di dominio pubblico. È stata pubblicata ieri da Il fatto Quotidiano e ripresa da tutti compresa Google news,  e altre testate ebraiche internazionali.
2) non è nostra intenzione mettere in cattiva luce i rabbini ma se un rabbino vjene accusato di commettere un reato va detto e denunciato e non far finta di niente e proprio a tutela di tutti gli altri che costituiscono la nostra guida spirituale.
3 ) Non intendiamo accettare provocazioni e rispondere a chi cerca ogni occasione per criticare in maniera pretestuosa il nostro lavoro.

(La redazione)

Russo, lituano, israeliano. Il magnate Roman Abramovich ha anche un’altra cittadinanza, quella portoghese.

Abramovich ha ottenuto la cittadinanza portoghese nel 2021, secondo la legge portoghese del 2013 che consente la naturalizzazione per i discendenti degli ebrei sefarditi, perseguitati e costretti a emigrare o ad abiurare sotto il Regno di Spagna nel XVI secolo.

Per ottenere la cittadinanza portoghese e quindi il passaporto dell’Unione Europea, come hanno già fatto decine di migliaia di richiedenti da tutto il mondo (in maggioranza israeliani), occorre presentare una serie di documenti che comprovino le origini sefardite; la documentazione è esaminata da una delle due principali comunità ebraiche portoghesi, Lisbona e Porto, che dopo attento esame, in caso positivo rilascia un nulla osta indispensabile perché la pratica sia accettata dalle autorità portoghesi. Molte migliaia di domande sono ancora in attesa, ufficialmente a causa del Covid, ma quella presentata alla comunità di Porto da Abramovich e autorizzata dal rabbino del luogo, Daniel Litvak, ha avuto evidentemente una corsia preferenziale, facendo di Abramovich il più ricco cittadino portoghese. Ma qualcosa deve essere suonato strano alle autorità portoghesi, visto che la maggior parte degli ebrei russi sono askenaziti e non hanno radici sefardite. Quindi è iniziata, già prima dell’invasione dell’Ucraina da parte di Putin, di una indagine giudiziaria che ha portato giovedì scorso a un colpo di scena.

Il rabbino che sarebbe responsabile, quando tutto è ancora da accertare, è stato arrestato all’aeroporto, mentre si apprestava a partire per Israele via Germania. Interrogato per due ore, è stato rilasciato ma gli è stato ritirato il passaporto. . Le indagini ruotano intorno a pesanti accuse, ovviamente tutte da verificare: traffico di influenze, corruzione, falsificazione di documenti, riciclaggio di denaro e altri crimini correlati alla concessione della cittadinanza.

Le conseguenze per Abramovich

Abramovich cittadino portogheseDopo essere stato oggetto delle sanzioni internazionali contro gli oligarchi russi ed essersi visto sbattere la porta in faccia dal Regno Unito, che salvo accordi di cui si vocifera, gli ha impedito di vendere la squadra di calcio Chelsea, come era sua intenzione, questo scandalo sembra essere un’altra grana, non da poco, per Abramovich. Tuttavia la perdita della cittadinanza portoghese non sarà né automatica né immediata, perché – come ha dichiarato il Ministero della giustizia portoghese “le sanzioni dell’UE non includono la perdita amministrativa della nazionalità, né potrebbero farlo per motivi fondamentali di rispetto dello stato di diritto” e potrà essere revocata solo in caso di condanna alla fine delle indagini e di un eventuale processo.

Condividi:

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter