Datti una chance

Anche quest’anno è pronto a partire “Chance2work”, il programma realizzato dall’Ucei per offrire concrete possibilità di affrontare al meglio il mercato del lavoro per i giovani tra i 18 e i 35 anni. Tutto gratuitamente. Ecco i dettagli

Spesso ripetiamo che l’Italia non è un paese per giovani, e i dati relativi all’occupazione e alla “fuga dei cervelli” stanno lì a dimostrarlo.

Il problema colpisce anche l’ebraismo italiano.

Per questo, l’Ucei da 4 anni ha ideato un progetto che permette a chiunque sia iscritto a una comunità ebraica italiana, e abbia tra i 18 e i 35 anni, di partecipare gratuitamente a dei corsi di orientamento e formazione.

Il progetto è nato nel 2018, anche sulla base di modelli simili realizzati in Francia, grazie all’intuizione di Saul Meghnagi, all’epoca coordinatore della Commissione giovani, grazie alla collaborazione con l’Ugei e con Livia Ottolenghi, assessore ai giovani nella passata consiliatura.

Nei tre anni precedenti, “Chance2work” ha formato 84 ragazzi, e adesso è pronto a ripartire per la quarta edizione.

Il via è previsto per il prossimo 8 giugno, e le iscrizioni sono aperte fino al 31 maggio. Vediamo meglio come è strutturato.

  1. Di cosa si occupa “Chance2work”:

Ma di cosa si occupa il progetto “Chance2work” nel dettaglio?

L’obiettivo non è quello di effettuare una formazione tecnica specifica; piuttosto si intendono fornire ai partecipanti al percorso degli strumenti agili per rispondere alle diverse esigenze del mondo del lavoro, in modo trasversale, che permettano di acquisire competenze in diverse discipline, tenendo conto che i giovani che frequentano i corsi provengono sia da facoltà scientifiche che umanistiche.

Leggi il Programma Chance2Work 2022

In tal modo, “Chance2work” costruisce un percorso che fornisce ai partecipanti gli strumenti concettuali e metodologici per affrontare nel modo migliore l’ingresso nel mondo del lavoro. Si aiutano i giovani a rafforzare e completare la consapevolezza di sé, valorizzando al meglio le proprie competenze, integrandole al tempo stesso con le reali esigenze del nuovo mercato del lavoro.

“Chance2work” vuole ottenere questo risultato: rendere consapevoli i ragazzi che l’ingresso nel mondo professionale non si raggiunge in modo passivo, come qualcosa che arriva dall’esterno; al contrario, bisogna essere capaci di costruire un progetto, a partire dal lavoro da svolgere su di sé, sotto diversi punti di vista. Si tratta di un obiettivo in linea con la visione ebraica del lavoro e la sua etica fondata sulla zedakà, che, come sappiamo, non è mai puramente assistenzialistica, ma richiede un costante impegno in una direzione volta a favorire la crescita dell’individuo e a renderlo autonomo e responsabile.

I partner di “Chance2work”:

Elidea

L’attività di formazione e di coaching è a cura di Elidea Psicologi Associati, fondata da Andrea Mazzeo. Elidea è una società di Consulenza organizzativa e di sviluppo delle risorse umane di grande competenza e prestigio che opera a Roma. Effettua consulenza sia individuale sia per conto di organizzazioni, aziende, università. Si occupa inoltre di formazione, orientamento e coaching per l’inserimento dei giovani nel mondo professionale.

Gli psicologi di Elidea hanno quindi una conoscenza e una competenza ad ampio spettro, che coinvolge tutte le fasi, gli ambiti e gli attori che riguardano il mondo del lavoro.

ECJC

Da quest’anno 2019 il percorso di “Chance2work” usufruisce anche della piattaforma “Peer4Peer – The Mentoring Lab for Jewish Professionals”, creata dall’ Europea Council of the Jewish Communities (Ecjc), per connettere tra di loro diverse tipologie di professionisti ebrei in tutto il mondo, incentivare la crescita professionale verso l’eccellenza, sperimentare nuovi approcci e nuove tecnologie, condividere conoscenze, esperienze e competenze, essere gli uni per gli altri occasione reciproca di insegnamento, guida e consiglio.

 

UCEI

Anche l’Ucei è direttamente impegnata in “Chance2work”. Raffaella Di Castro, analista biografica a orientamento filosofico, fornisce un primo orientamento agli iscritti, che poi viene approfondito dai professionisti di Elidea.

 

  1. Come si svolge il percorso

Oltre a dare informazioni concrete sui principali meccanismi del mondo del lavoro, “Chance2work” aiuta i giovani con seminari e colloqui individuali – svolti prima da Raffaela Di Casto e poi da Elidea, con un coaching più specifico. In tal modo si riesce ad avere più consapevolezza di sé, delle proprie competenze (skills) ed è così possibile fare scelte più consapevoli, mediando tra i propri desideri e ideali e le reali esigenze del mercato.

Inoltre, si aiutano gli iscritti a riconoscere le proprie competenze (hard e soft) acquisite finora nella propria formazione e nelle esperienze già fatte, evidenziando quelle da mettere più a fuoco a da sfruttare, perché connesse alla propria indole.

Infine, i ragazzi che frequentano i corsi sono incentivati a valorizzare e potenziare le loro competenze. I corsi sono orientati a migliorare le capacità di gestire eventuali blocchi e auto-sabotaggi. Vengono effettuati corsi di esercizio della scrittura del proprio curriculum vitae, nel racconto di sé e nella capacità di padroneggiare anche il linguaggio corporeo, al fine di affrontare al meglio i colloqui di lavoro.

  1. I risultati ottenuti

Tutti i partecipanti ai corsi redigono un questionario anonimo con cui esprimono liberamente il loro giudizio su “Chance2work”; le restituzioni in aula, nei colloqui e in un questionario anonimo sono stati estremamente positivi su tutte le fasi del percorso.

A distanza di tempo, gli iscritti sottolineano sempre quanto sia stato utile il percorso per la ricerca del lavoro e/o per la gestione delle problematiche connesse al lavoro stesso.

In alcuni casi, la formazione e il miglioramento delle proprie competenze, che costituisce il vero obiettivo di “Chance2work”, ha portato anche a dei risultati concreti: l’assunzione e il tanto desiderato contratto di lavoro.

Di questo parleremo la prossima volta.

  1. Per riassumere

Cosa è “Chance2work”: un percorso di orientamento e formazione, per migliorare le proprie competenze professionali e l’approccio al mondo del lavoro

Quando: inaugurazione l’8 giugno 2022

Dove: a Roma, Bologna, Firenze, Milano e da remoto

Con chi: in collaborazione con Elidea, ECJC e UCEI

Per chi: i corsi sono aperti a ogni iscritto/a a una comunità ebraica italiana, che abbia tra i 18 e i 35 anni e sia universitario o laureato. Il corso è gratuito.

Perché: per non trovarsi impreparati ad affrontare un colloquio di lavoro, per sapere in che direzione muoversi, per avere più fiducia in sé stessi, e comprendere e usare al meglio le proprie potenzialità

Come partecipare

– occorre compilare il modulo online

– inviare il proprio cv a: chance2work@ucei.it

– per ogni informazione: chance2work@ucei.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condividi:

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter