Nessim Hazan

9 ottobre 1982: una ferita italiana

In Italia pensavo di essere al sicuro

In Italia pensavo di essere al sicuro Nessim Hazan, uno dei feriti più gravi nell’attentato alla Sinagoga del 9 ottobre 1982, racconta a Riflessi la sua esperienza.     Nessim, ti ricordi il clima di quei giorni, precedenti all’attentato? Certo che me lo ricordo. Quel giorno, appena arrivai al Tempio notai l’assenza delle guardie e mi preoccupai perché c’erano sempre

Leggi Altro »

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter