crayons-gfb83417c5_1920

Il 31 marzo 2022 si è svolta l’Assemblea dei soci degli Asili Infantili Israelitici “Rav Elio Toaff”.

Libro sugli Asili Infantili Israelitici di Roma
Ebrei a Roma. Asili infantili dall’Unità alle leggi razziali di Giovanna Alatri

Gli Asili Infantili Israelitici “Rav Elio Toaff”, che nascono dalla fusione di più Asili esistenti a Roma, svolgono ininterrottamente la propria attività sin dal 1874, con eccezione dei nove mesi dell’occupazione tedesca. Il 28 settembre 1940, a seguito delle leggi razziali, il governo fascista aveva abrogato il contributo statale, che ammontava a 11.5oo lire (8.500 euro  nel valore odierno).  

L’Assemblea dei soci che ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo dell’ultimo anno scolastico 2020/2021. La gestione finanziaria corrente si è chiusa con un sostanziale pareggio, indice di una attenta e sana gestione, su cui ha, comunque, inciso un calo di iscrizioni dovuto all’emergenza epidemiologica da Covid-19 che ha trattenuto a casa i bimbi più piccoli e per l’offerta di altri asili ebraici in zone diverse della città. 

Grazie ai donatori, qualche anno fa è stato ristrutturato il giardino ed ora, grazie ad un altro generoso donatore, si potrà ristrutturare anche il giardino piccolo ed una delle aule. L’ente Asili Israelitici dovrà però trovare le risorse per far fronte ad ingenti lavori di manutenzione straordinaria dell’intero edificio di  cui è proprietario, che ospita oltre agli Asili stessi, alcuni uffici comunitari, il Benè Akivà, l’Hashomer Hatzair e il Collegio Rabbinico Italiano.

Sempre per la stessa giornata del 31 marzo erano stata indette le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ente. Durante tutta la mattinata i soci avevano diritto di esprimere il loro voto sui sei candidati, rispetto ai quattro posti disponibili, e quasi la metà degli iscritti ha partecipato al voto.  Gli altri tre, che completeranno il Consiglio, saranno nominati dal Consiglio della Comunità ed il Consiglio insediato eleggerà al proprio interno il Presidente.

Sono risultati eletti: Federica Coen con 39 voti, Daniel Di Porto con 36, Manuel Perugia con 23 e David Salmonì con 22. Auguri ai neo-eletti da parte della redazione di Riflessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condividi:

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter