Dal 18 al 21 novembre si terrà la prima edizione di Roma Arte in Nuvola, la fiera di Arte moderna e Arte contemporanea, ospitata negli spazi della Nuvola di Fuksas.

Il paese ospite della Fiera sarà Israele con un padiglione dedicato che accoglierà la mostra “Israel Landscape”.

Avivit Segal alla Nuvola
Una delle immagini di Avivit Segal

La mostra “Israel Landscape” è promossa dall’Ambasciata di Israele in Italia e curata da Ermanno Tedeschi, già gallerista internazionale e promotore di eventi artistici pubblici e privati e Vera Pilpoul, israeliana, gallerista, curatrice e producer di mostre di arte visiva, nonchè mentore di artisti indipendenti.

Sotto i riflettori le opere di diciassette artisti, che operano tra scultura, pittura, fotografia e ricamo, nati o attivi in Israele e provenienti da varie parti del mondo, a testimonianza del valore dell’integrazione per lo Stato ebraico.
Ronit Keret
4 cubiti, 4 religioni di Ronit Keret

Durante l’allestimento della mostra ho avuto modo di fare due chiacchiere con una degli artisti presenti con una sua opera fotografica dal titolo “4 cubiti, 4 religioni”.

L’artista è una signora di Haifa bionda simpaticissima, si chiama Ronit Keret, una di quelle persone che quando parla le ridono gli occhi. Mi ha illustrato la sua opera con un’emozione tale mentre ne parlava che spero di riuscire a trasmettere: “Ho riunito in spiaggia un ebreo, un cristiano, un druso ed un musulmano. Non si conoscevano tra di loro, la cosa bella è stata che inizialmente erano restii a toccarsi, ma al termine dello shooting erano praticamente abbracciati. Qual è la cosa che più ti colpisce vedendo quest’immagine?” “Che non si capisce qual è l’ebreo, il cristiano, il druso e il musulmano”, rispondo io. “Esattamente”.
Poi, veramente suggestive, oserei dire poetiche, le fotografie di Avivit Segal, la quale, con un sapiente uso della luce, riesce a far sembrare le sue fotografie dei bellissimi acquerelli.
Questo è solo un significativo assaggio della mostra . Vi assicuro che gli artisti presenti meritano di essere conosciuti e apprezzati e, se verrete, sarà un onore guidarvi alla loro scoperta.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

6 risposte

  1. L’ottimo articolo racconta di una mostra interessante e assolutamente da visitare. Attendo altri articoli dall’autrice …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter