Logo premio Adei Wizo 2022

Ecco i vincitori del Premio Adei Wizo

Emuna Elon e Francesco Pinto (per la sezione ragazzi) hanno vinto la  XXII edizione del Premio letterario Adei Wizo Adelina Della Pergola

Emuna Alon La casa sull'acqua Emuna Elon è una giornalista e attivista israeliana per i diritti delle donne. Nel suo La casa sull’acqua racconta la forza di confrontarsi con il passato, con il protagonista che, al Museo Ebraico di Amsterdam, in un filmato d’archivio, scopre un’immagine del padre, morto in un campo di concentramento, di sua madre e di sua sorella insieme ad un bambino che non è lui. Comincia così un’avventura alla ricerca della verità, che lo porterà a mettere insieme, pezzo dopo pezzo, la sua storia e quella della sua famiglia.

L'uomo che salvò la bellezza Pinto In L’uomo che salvò la bellezza, Francesco Pinto porta alla ribalta Rodolfo Siviero, un vero ‘Monuments man’ italiano: storico dell’arte, schieratosi con la Resistenza a fianco degli alleati, impegnato a salvare le opere d’arte italiane trafugate dai nazisti. Un viaggio tra capolavori e musei italiani estremamente educativo sotto molti profili.

Il Premio Letterario ADEI WIZO Adelina della Pergola, è dedicato a opere di narrativa, di argomento ebraico, di autori viventi, pubblicate in Italia nel corso di un anno. I vincitori vengono scelti da una giuria popolare, formata da lettrici, tra due o tre opere scelte da una giuria selezionatrice. Per il Premio Ragazzi sono invece gli studenti delle scuole medie superiori a designare il vincitore, sempre da una short list indicata dalla giuria selezionatrice. Quest’anno i giovani giurati sono stati ben 550 in tutta Italia.

La conclusione del Premio prevede quest’anno due eventi, online. Il primo, lunedì 2 maggio alle ore 10.30, vedrà protagonisti proprio i ragazzi che avranno la possibilità di incontrare i finalisti della sezione del Premio Letterario loro dedicato, vale a dire Francesco Pinto e Ghila Piattelli, autrice di “Resta ancora un po’”. L’incontro sarà condotto da Sira Fatucci, Presidente della Giuria Selezionatrice e vedrà la partecipazione del pedagogista, scrittore e Coordinatore Commissione Cultura UCEI Saul Meghnagi.

Martedì 3 maggio alle ore 18 si terrà invece la cerimonia di premiazione, condotta dal giornalista e scrittore Gian Antonio Stella, chiamato a dialogare con Emuna Elon e Francesco Pinto. L’evento sarà introdotto dai saluti della Presidente Nazionale ADEI WIZO Susanna Sciaky e del Professor Emerito Sergio della Pergola, figlio di Adelina Della Pergola, Presidente dell’ADEI negli anni ’80 a cui è intitolato il Premio, e vedrà la partecipazione di Ghila Piattelli.

Adei Susanna Sciaky1
Susanna Sciaky, presidente Nazionale ADEI WIZO

Come ha dichiarato Susanna Sciaky , Presidente Nazionale ADEI WIZOil momento storico che stiamo vivendo ha ispirato l’idea che a contraddistinguere la XXII edizione del Premio sia la frase ‘Non esiste una via per la pace, la pace è la via’!”

Mentre la XXII edizione del Premio si conclude, l’ADEI WIZO sta già lavorando per la XXIII, e la sede dell’associazione a Milano è già stipata di libri che nei prossimi mesi saranno nelle mani della Giuria Selezionatrice. È il segno di un impegno costante che dal 2000 permette di sottolineare lo straordinario ruolo dell’ebraismo nella società civile, evidenziando come la sua storia e la sua cultura siano parte di un patrimonio condiviso e contribuendo così a sconfiggere i pregiudizi.

Per partecipare online ai due eventi e per altre informazioni CLICCA QUI.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condividi:

L'ultimo numero di Riflessi

In primo piano

Iscriviti alla newsletter